R., 1999, Calici; Fauci di vena; Valvole idrauliche, con CIARALLO A

R., 1999, Calici; Fauci di vena; Valvole idrauliche, con CIARALLO A

© Diritti delle scatto appartengono al Eccellenza Archeologico Nazione di Gloria, al MiBAC ancora agli uffici di prova territoriali del MiBAC.

Bibliografia

CIARALLO Per. – PESCATORE T. – SENATORE M.R., 2003, Riguardo a di excretion passato rio per regioni nordiche di Pompei. Dati preliminari, mediante “Rivista di Studi Pompeiani”, n. 273-283.

DE CAROLIS E., 1999, Sifone; Brandello di distributore pneumatica; Musicassetta di partenza sopra valvole; Valvole idrauliche; Fistula; Manica mediante CIARALLO Per. – DE CAROLIS Anche. 1999, pp. 318, 320, 325-327, nn. 404, 407, 416, 418-421.

DE PASQUALE G., 1999, Vigna di Archimede; Noria, sopra CIARALLO Per. – DE CAROLIS Di nuovo. 1999, pp. 321, 323, nn. 409, 411.

ETANI H. – SAKAI S., 1998, Preliminary Reports: Archaeological Investigation at Entrata Capua, Pompeii – Fifth Season (September – January 1997-1998), per “Opuscula Pompeiana”, n. VIII, pp. 113-134.

ETANI H. – SAKAI S. – HORI Y, 1998, Preliminary Reports: Archaeological Investigation at Varco Capua, Pompeii – Fourth Season (October – December 1996), durante “Opuscula Pompeiana”, n. VII, pp. 143-158.

ETANI H. – SAKAI S. – IORIO V., 1999, Atto Introduttivo. Analisi archeologica verso Varco Capua. Pompei. Sesta Fondo di Galleria, 26 ott. – 11 dic. 1998, in “Opuscula Pompeiana”, n. IX, pp. 119-135.

ETANI H. – SAKAI S. – IORIO V., 2003, L’indagine archeologica svolta dal Japan Institute of Paleological Studies di Kyoto con il Settembre del 2002 e il , con “Ispezione di Studi Pompeiani”, n. 312-314.

ETANI H. – SAKAI S. – SHIGEMATSU Y. – IORIO V., 2003-2004, Apparente sigla. Indagine Archeologica a Varco Capua. Pompei. Settima Promozione di Galleria, 7 ott. 2002 – 27 genn. 2003, con “Opuscula Pompeiana”, n. XII, pp. 123- 137.

MARCHIS V. – SCALVA G., 1999, La conoscenza e le tecniche dell’acqua, con CIARALLO Verso. – DE CAROLIS Di nuovo. 1999, pp. 291-293.

XIV, pp

Intensita U., 1996, Gli acquedotti romani di Serino, in N. DE HAAN – G, pania. Proceedings of the Ninth International Congress on the History of Scodella Mangement and Hydraulic Engineering sopra the Mediterranean Region, Pompeii, 1-8 October 1994, Leiden, pp. 93-100.

SAKAI S. – IORIO V., 2005, Nuove ricerche del Japan Institute of Paleological Studies sulla steccato di Pompei, mediante P. G. GUZZO – M.P. GUIDOBALDI (a cura di), Nuove ricerche archeologiche verso Pompei ed Ercolano. Atti del Colloquio Internazionale, Roma, 28-, Napoli, pp. 318-330.

SAKAI S. – IORIO V., 2008, L’indagine del Japan Institute of Paleological Studies nel viuzza di M. Lucrezio Timpano: un’ipotesi sul minuto dell’urbanizzazione della casa con rendiconto agli assi stradali, in P. G. GUZZO – M.P. GUIDOBALDI (a gentilezza di), Nuove ricerche archeologiche nell’area vesuviana (scavi 2003-2006). Atti del Convegno Internazionale, Roma, 1-, Roma, pp. 399-407.

SOGLIANO A., 1891, De lacu ad portam, per numero di telefono chatroulette AA. VV., Sumbolae Litterariae mediante honorem Iulii De Petra dederunt amici, collegae, discipuli, Napoli, pp. 85-92.

Nella rappresentazione sopra passivo di codesto post: Gli autori dell’articolo insieme al direttore, Maria Maddalena Nappi, anche alcuni soci del Gruppo Archeologico Borgo di Gloria sul situazione dell’acquedotto romano del Serino durante luogo Tirone per Ulivo Campania.

Sgobbo, sostenitore di questa ipotesi, aggiunge come faccenda tener codesto la metodo costruttiva delle parti originali dell’acquedotto in opus reticulatum, uso durante la ad esempio e

Le cautela hanno ulteriormente particolare quale differenti erano le sorgenti delle acque termali quale alimentavano lo specus in opus latericium dell’acquedotto di Palma Campania, per cui sinon potrebbe elaborare che tipo di, qualora l’acquedotto ora non piu ricostruito con occasione costantiniana si utilizzarono sorgenti diverse da laquelle dell’acquedotto augusteo.

I Pompeiani, ma, non dimenticarono sicuramente il Sarno, le cui acque risultavano di essenziale profitto verso poter far arrivare le merci dalla abisso nell’entroterra della Campania ed di ripercussione, circa, paio erano le persona eccezionale fluviali venerate nella borgo vesuviana: il dio Sarno, ad esempio assicurava ai Pompeiani la piacere economica, di nuovo il altissimo Serino, quale garanti loro per alcuni ento di alimento bevibile.

Leave A Reply